- soc. cooperativa di abitazione

 Vi invitiamo al festeggiamento dei 45 anni di storia della CooperLivorno,

inseriti nella Filatelia delle Poste Italiane


Appuntamento alle 17.00 Pub La Spica Livorno,
Meeting + Apericena.


dove sarà in mostra anche il nuovo Plastico del cantiere di Bibbona.


Vi aspettiamo numerosi!

 

A fine Novembre saranno terminati i 26 alloggi del nuovo centro a Livorno.Questa notizia sottolinea ancora una volta le caratteristiche della Cooper Livorno in termini economico finanziari, avendo concordato all'inizio delle costruzioni un mutuo di diversi milioni di Euro con il Monte dei Paschi di Siena.

Anche in questo caso come nelle altre costruzioni di Borgo di Margrignano,San Vincenzo e le altre precedenti la CooperLivorno ha solidificato il proprio curriculum economico finanziario portando a termine l'operazione con serietà e puntualità svizzera nei pagamenti,e serietà morale nei confronti dei soci che hanno acquistato gli alloggi.

Con questa ultima operazione la Cooper ha creato le premesse nei confronti di tutti gli istituti bancari per poter proseguire tutte le sue opere nel suo futuro.

Il presidente.

 

 

Ciao caro Gino,

sicuramente Dio avrà per te un alloggio grande e bello come il tuo cuore .

Ci manchi ma il bene che hai lasciato ci dà la forza di fare ancora meglio per la cooperativa e per tutti i soci, presenti e futuri.

ORGANIZZAZIONE DELLA COOPER LIVORNO

ORGANIZZAZIONE DELLA COOPER LIVORNO - soc. cooperativa di abitazione

Conseguentemente al Decreto Lgs 17/01/2003 n° 6, è stata attuata la L. 03/10/2001 n° 366, che stabilisce la riforma organica della disciplina delle società di capitali e società cooperative. La Cooper Livorno, per i suoi requisiti e per la sua struttura, ha dovuto variare lo Statuto applicando le disposizioni delle Società per Azioni anziché delle Società a responsabilità limitata come in precedenza. Il Consiglio di Amministrazione, è disciplinato dall’art. 24 del vigente statuto e può essere composto da 7 a 15 unità secondo la decisione dell’assemblea. Attualmente il nostro Consiglio di Amministrazione è formato da 11 unità, dura in carica tre anni ed è rieleggibile. Si elencano di seguito le funzioni più importanti del Consiglio di Amministrazione:

• Il Consiglio di Amministrazione elegge nel suo seno il Presidente ed il Vice Presidente.
• Può nominare, determinandone i poteri, un Amministratore Delegato.
• E’ convocato dal Presidente tutte le volte che egli lo ritenga utile.
• Le adunanze sono valide quando vi interviene almeno la maggioranza degli amministratori.
• Le deliberazioni sono prese a maggioranza assoluta dei voti.

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE - soc. cooperativa di abitazione

• Presidente
• Vice Presidente
• 9 Consiglieri

SOCI COOPER LIVORNO E LORO ESIGENZE

SOCI COOPER LIVORNO E LORO ESIGENZE - soc. cooperativa di abitazione

Prenotazione Alloggi

Abbiamo già parlato in varie occasioni di come funziona la prenotazione di un alloggio per i soci della Cooper Livorno ma intendiamo tornare nuovamente sull’ argomento, al fine di chiarire meglio come funziona la ns. Cooperativa. Il Consiglio di Amm.ne predispone tutto quanto necessario riguardo al nuovo intervento: fa redigere dai tecnici incaricati il progetto e stila un capitolato descrittivo dei materiali e di quant’ altro necessario alla sua realizzazione. In base all’analisi riguardante l’intervento, vale a dire costo del terreno, spese tecniche, e tutte le altre spese necessarie, si predispone il costo dell’intervento che successivamente viene suddiviso per m.q. e si stabilisce così il costo singolo di ogni alloggio. Una volta terminata questa operazione, vengono chiamati i soci, secondo il diritto sancito dalla graduatoria, al fine di metterli in condizione di accettare o meno gli alloggi disponibili. Il socio valuta su quanto a lui proposto e decide se aderire o meno all’intervento. In caso di accettazione, versa quanto richiesto dal C. di A. per la prenotazione, viene predisposto il piano personalizzato di pagamento ed il socio firma un atto di accettazione preliminare, dove sono elencati tutti i diritti ed i doveri sia suoi sia della Cooperativa. Vengono predisposti degli incontri individuali al fine di far esprimere le proprie osservazioni al socio che può personalizzare l’alloggio tenendo conto del rispetto delle normative vigenti e dei vincoli tecnologici facenti parte del progetto stesso. La Cooperativa mette a disposizione un ampio campionario di materiali che fanno parte del capitolato di appalto, affinché il socio possa effettuare una scelta soddisfacente. Quest’ ultimo ha anche l’ opportunità di scegliere materiali diversi e più costosi rispetto a quelli di capitolato pagando la differenza rispetto al costo dei materiali presentati. Il costo relativo alle varianti individuali viene preventivamente concordato con l’impresa e sono effettuati controlli da parte dei tecnici e dalla Cooperativa al fine di valutare l’equità del costo. I soci assegnatari vengono invitati, in varie occasioni, a discutere collegialmente con i tecnici e la cooperativa, al fine di valutare le problematiche della costruzione.

Controllo dei soci durante la costruzione di un edificio
Durante le fasi della costruzione, vengono organizzate varie visite al cantiere affinché i soci prendano visione delle varie fasi di lavoro. I tecnici sono a loro disposizione per tutti i chiarimenti necessari.
Termine dei lavori
Alla conclusione dei lavori e prima della firma del verbale di consegna, vengono effettuate accurate ispezioni degli appartamenti in modo tale che la verifica sulla buona esecuzione sia effettuata nel migliore dei modi. Dopo di ché, sono effettuate le consegne alla presenza dei tecnici, di un membro del Consiglio di Amministrazione e dell’Impresa, ed in quell’ occasione viene firmato il verbale di consegna.
Contratto finale di cessione
La Cooperativa assiste il Socio nell’occasione della firma del contratto di mutuo con la banca e del contratto notarile di cessione, servendosi di tecnici e commercialisti per la tutela sugli aspetti fiscali e di altro tipo.
Revisore Contabile
Poiché la Legge consente vari modi per effettuare le funzioni di controllo contabile, la Cooper Livorno ha scelto di avere il Revisore Contabile. In conseguenza a ciò il vecchio Collegio sindacale è decaduto. L’incarico a revisore contabile è conferito dall’Assemblea che determina altresì il corrispettivo spettante. I compiti del revisore contabile possono essere così riassunti:

a) verifica, nel corso dell’esercizio e con periodicità almeno trimestrale, la regolare tenuta della contabilità sociale e la corretta rilevazione nelle scritture contabili dei fatti di gestione;

b) verifica se il Bilancio di esercizio e, ove redatto, il bilancio consolidato corrispondano alle risultanze delle scritture contabili e degli accertamenti eseguiti, e se sono conformi alle norme che li disciplinano;

c) esprime con apposita relazione un giudizio sul bilancio di esercizio e sul bilancio consolidato ove redatto. La relazione sul bilancio è depositata c/o la sede della società a norma dell’art. 2429 del nuovo C.C.

d) il revisore può chiedere agli amministratori documenti e notizie utili al controllo e può procedere ad ispezioni; documenta l’attività svolta in apposito Libro tenuto c/o la sede della società od in luogo diverso stabilito dallo Statuto, secondo le disposizioni dell’art. 2421 comma 3 del C.C.

IL BILANCIO SOCIALE

 
soc. cooperativa di abitazione